PI - Adozione e approvazione Variante n. 2 al Primo Piano degli Interventi

Ultima modifica 12 novembre 2018

L'Amministrazione comunale, con deliberazione di Consiglio Comunale n. 4 del 26.02.2015, ha approvato il “Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2015 / 2017” ai sensi dell’articolo 58 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e poi sostituito dall'art. 33-bis, comma 7, legge 15 luglio 2011, n. 111, così come introdotto dall'art. 27, comma 1, legge n. 214 del 2011 della legge 22 dicembre 2011, n. 214, comprendente i beni immobiliari indicati nell’apposito elenco inserito nel provvedimento che sono stati conseguentemente classificati come beni patrimoniali disponibili, con la destinazione urbanistica indicata nello stesso elenco.
Successivamente, con deliberazione n. 41 del 28.05.2015, il medesimo Consiglio Comunale ha approvato la modifica di tale piano, precisando che per la “partita n. 20”, costituita da una porzione dell'immobile di proprietà comunale censita al NCT al foglio 47, particella n. 955parte, dell'estensione di circa 4.000 mq (che in sede di verifica grafica risulta di circa mq 4.494, fatto salvo successivo frazionamento), ubicata nella zona produttiva posta a sud del capoluogo, adiacente l'Isola Ecologica Comunale, veniva variata la destinazione urbanistica da zona “F - Aree per servizi pubblici, di uso pubblico e privati di interesse collettivo”, a zona “D2 - Produttiva con strumento attuativo approvato ed in fase di realizzazione”.
In virtù del combinato disposto dell'art. 58, comma 2 del sopra citato decreto legge 25 giugno 2008 n. 112 e s.m.i., e dell'art. 35, comma 1 della legge regionale del Veneto 16 febbraio 2010, n. 11, l'approvazione del Piano delle alienazioni e della sua modifica, avvenuto con le sopra richiamate D.C.C. n. 4 del 26.02.2015 e D.C.C. n. 41 del 28.05.2015, ha comportato, l'adozione di variante allo strumento urbanistico generale – ovvero del Piano degli Interventi – per l'immobile di cui alla “partita n. 20” che ha variato la destinazione urbanistica da zona F a zona produttiva D2.

Il citato art. 35, comma 1 della legge regionale n. 11/2010 stabilisce che l'approvazione di tale variante urbanistica segue le procedure di cui all’articolo 18, commi 3, 4, 5 e 6 della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11, recante “Norme per il governo del territorio”.

In data 08.07.2015 è stato pubblicato l'Avviso di deposito di variante al piano degli interventi a seguito approvazione piano delle alienazioni 2015/2017.

Decorsi i termini di deposito e per la presentazione delle eventuali osservazioni, con Delibera di Consiglio Comunale n. 64 del 17.09.2015, resa immediatamente eseguibile, è stata approvata la Variante n. 2 al Primo Piano degli Interventi a seguito dell'approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2015 - 2017.

Si allegano di seguito i documenti e gli elaborati grafici che formano parte integrante della Variante approvata.

Allegati:

11 - Elaborato grafico area produttiva oggetto di variante
Allegato formato pdf
Scarica
10 - Estratto Tav. 2c - sc. 1:2000
Allegato formato pdf
Scarica
09 - Estratto Tav. 1c - sc. 1:5000
Allegato formato pdf
Scarica
08 - Estratto Norme Tecniche Operative
Allegato formato pdf
Scarica
07 - Estratti catastali
Allegato formato pdf
Scarica
06 - Dichiarazione VINCA
Allegato formato pdf
Scarica
05 - Relazione
Allegato formato pdf
Scarica
04 - DCC n. 64 del 17.09.2015 - Approvazione variante n. 2 al PI
Allegato formato pdf
Scarica
03 - Avviso di deposito Variante al PI - Piano alienazioni e valorizzazioni
Allegato formato pdf
Scarica
02 - DCC n. 41/28.05.2015 - Modifica piano alienaz.e valorizz. e adoz. Var. PI
Allegato formato pdf
Scarica
01 - DCC n.4/26.02.2015 - Approvaz. piano alienazioni e valorizzazioni 2015/2017
Allegato formato pdf
Scarica