Regione Veneto

La Polizia Locale rafforza la sua presenza sul territorio con il nuovo “ufficio mobile”

Pubblicato il 30 agosto 2019 • Comune

L’Amministrazione comunale ha deciso di investire in modo massiccio sulla sicurezza dei propri cittadini. Dall’1 settembre 2019 inizierà a funzionare il nuovo “ufficio mobile”, un furgone adibito a fornire alcuni servizi esterni sul territorio comunale.

«Le decisioni che abbiamo assunto come Amministrazione comunale  in ordine all’impiego della stazione mobile – dice il sindaco Alessandro Gardoni - sono tese a garantire una maggiore presenza, un maggior controllo e quindi una maggiore sicurezza del nostro territorio. Personalmente ritengo che la Polizia Locale debba agire come Polizia di Prossimità, nel senso che deve essere sempre più vicina ai cittadini, anche a quelli che vivono nelle frazioni. Da qui la decisione di impiegare la stazione mobile per fare il servizio di ufficio mobile della Polizia Locale a Salionze, ai Vanoni Remelli, a Santa Lucia e ai Foroni. Come abbiamo scritto nel nostro programma, non possono esserci valeggiani di serie A e valeggiani di serie B. La nostra Amministrazione desidera che il personale della Polizia Locale sia essere sempre più presente sul territorio, anche a costo di ridurre parzialmente la presenza dello stesso personale negli uffici».

L’unità mobile consente alla pattuglia di avere a disposizione tutta la strumentazione necessaria (computer, monitor, stampante, etilometro, telelaser, segnali stradali) per avviare e portare a compimento sul posto tutti gli atti previsti dal codice della strada (verbali, rilievi di incidente stradale, ecc.) e dalle materie di competenza della Polizia Locale, con la redazione e la stampa degli atti e con l’accesso alle banche dati informatiche. Il veicolo è omologato “ad uso speciale di Ufficio Mobile di Polizia Locale” ai sensi del decreto ministeriale del 20 febbraio 2003, con le certificazioni di qualità ISO / a norma CE del materiale che costituisce l’allestimento. L’impiego della stazione mobile, il cui acquistato prima delle recenti elezioni amministrative, è stato ora deciso nei dettagli dai nuovi amministratori per una più efficace presenza sul territorio a servizio dei cittadini. Oltre alla perlustrazione quotidiana del territorio comunale, l’ufficio mobile sarà usato come punto di contatto diretto con i cittadini; infatti, il posizionamento, in alcuni giorni prestabiliti, per alcune ore, nelle frazioni del territorio, consentirà ai cittadini di presentare istanze, richieste e segnalazioni e di ricevere le informazioni di cui necessita, senza doversi recare al Comando di Polizia Locale. In particolare l’ufficio mobile stazionerà ogni giovedì mattina dalle 9 alle 10 a Salionze nel parcheggio di via delle Alpi e ogni venerdì dalle 9 alle 10 a rotazione a Santa Lucia (ogni primo venerdì del mese), Vanoni Remelli (ogni secondo venerdì del mese), Borghetto (ogni terzo venerdì del mese) e Foroni (ogni quarto venerdì del mese).

Cambiano, quindi, anche gli orari di apertura degli uffici della sede della Polizia Locale in Via Isonzo 1 a Valeggio sul Mincio allo scopo di consentire questo notevole sforzo di avvicinamento ai cittadini. Sempre dall’1 settembre saranno così rimodulati gli orari di apertura al pubblico: la sede sarà aperta lunedì dalle ore 8:30 alle ore 10:30, mercoledì dalle ore 10.30 alle 12.30, giovedì dalle ore 16 alle ore 18, sabato dalle ore 9 alle ore 11:30; l’unità mobile sarà a Salionze in Via delle Alpi il giovedì dalle ore 9 alle ore 10 e venerdì (16 – 18) a rotazione nelle altre frazioni. In considerazione dei nuovi orari della polizia locale vengono modificati anche quelli dell’ufficio del messo comunale, ubicato presso la stessa sede di via Isonzo n. 1 del Comando di polizia locale: lunedì 08.30 – 10.30; mercoledì: 10.30 – 12.30; giovedì: 16.00 – 17.30.

Oltre all’unità mobile, a giugno è stato acquistato un nuovo etilometro, lo strumento che misura la quantità di alcool nel sangue.
«L’unità mobile – afferma Alessandro Remelli, assessore alla sicurezza – ci permette di avvicinarci al cittadino e ai suoi bisogni. Non è l’unica novità, però. Numerosi cittadini ci segnalano l’alta velocità che alcuni automobilisti tengono nelle nostre strade, forse perché pensano di essere su una pista da corsa. Dal primo settembre, allora, inizieremo anche a monitorare le strade attraverso l’utilizzo di telelaser o autovelox. Ma poiché lo scopo è quello di rendere le strade sicure e non punire i cittadini, ogni settimana sul sito web del Comune saranno comunicate le strade sulle quali la settimana successiva saranno eseguiti questi controlli».
Il potenziamento dell’attività della polizia locale è certificato dal forte aumento delle sanzioni per mancanza della copertura assicurativa o della revisione periodica. Grazie ai controlli della pattuglia munita di dispositivi mobili connessi ai quattro varchi di lettura delle targhe che monitorano i flussi di traffico da e per Borghetto, Roverbella, Salionze e Villafranca, le contestazioni immediate di queste violazioni sono aumentate da 7 nel 2016 e a 72 nel 2018, mentre quest’anno mostrano un ulteriore forte incremento (+ 35%). Nei primi otto mesi dell’anno sono state accertate 1.330 soste irregolari o in zona vietata e 1.650 violazioni dei limiti di velocità.