Regione Veneto

“Parole tra le mura” porta ospiti di primo ordine per parlare di mobilità sostenibile, sviluppo economico, tendenze e storia

Pubblicato il 3 settembre 2019 • Cultura

Dall’8 al 10 settembre 2019 presso il giardino esterno di Palazzo Guarienti a Valeggio sul Mincio avrà luogo la rassegna culturale “Parole tra le Mura” dell’Associazione di promozione sociale GRUMō, finanziata parzialmente dal Bando delle Ciance del circuito intercomunale Gcard, cui partecipa anche il Comune di Valeggio sul Mincio e che rappresenta una comunità di giovani dai 14 ai 27 anni che realizza ogni anno progetti ed idee.

“Parole tra le mura” è formata da quattro incontri multidisciplinari, ognuno dei quali vedrà protagonista un ospite esperto del settore, con un'esperienza significativa alle spalle, che darà un taglio nuovo ed interessante agli argomenti trattati. Gli incontri inizieranno alle ore 21, ma dalle ore 19 saranno presenti un food truck e una postazione bar per dare la possibilità ai partecipanti di cenare, fare aperitivo e scambiare qualche parola prima dell’intervento dell’ospite.

Domenica 8 settembre Paolo Pileri, docente di pianificazione e progettazione urbanistica al Politecnico di Milano, autore di oltre 200 tra articoli e libri sulla pianificazione urbanistica e ambientale e la mobilità sostenibile, parlerà del suo VENTO, un progetto di territorio attraverso una dorsale cicloturistica tra Venezia e Torino lungo il Po. L’evento avviene in concomitanza con l’ultima serata di “Tortellini e Dintorni 2019”.

Il 15 settembre toccherà a Matteo Gracis, esperto di cultura della canapa e consulente di gruppi d’investimento e aziende del settore, scrittore nel 2019 del libro “Canapa, una storia incredibile”. Durante la serata sarà attivo un food truck che utilizza esclusivamente canapa della Lessinia per tutti i suoi prodotti.Il 22 settembre Damir Ivic, storica firma della rivista “Il Mucchio Selvaggio”, responsabile di produzione per Dna Concerti e giornalista per Soundwall, parlerà dei cambiamenti nel mondo della musica degli ultimi anni. Alla fine dell’incontro si esibiranno Caterina Dal Zen e Michele Fasoli (Dj Fazo), in arte Wide Blue, la cui collaborazione è un innovativo modo di pensare la fusione di voce umana e musica elettronica, tessiture vocali che si intrecciano a ritmi digitali e ad ambienti sonori onirici dominati da echi e riverberi di derivazione Dub sotto i quali scorrono solidi beats di matrice Bass, Trip Hop e Jungle.

Infine il 29 settembre sarà ospite Carlo Saletti, che solge attività di ricerca in campo storico ed è regista teatrale. Dal suo libro “La voce dei sommersi”, edito da Marsilio, il regista ungherese László Nemes ha tratto il film “Il figlio di Saul”, che ha ottenuto nel 2016 l’Oscar come miglior film straniero. Affronterà, in questa occasione, il tema di Chernobyl e di coloro che per primi giunsero sul luogo dell’incidente. Inoltre, verrà proiettato il cortometraggio prodotto da Créa Custoza “Il nome degli Eroi”, un documentario realizzato da Carlo Saletti e Roberto Solieri, insieme a Roberta Bigiaretti e Anastasiya Loban.

 

«La cultura è espressione della creatività umana - afferma Marco Dal Forno, vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Valeggio sul Mincio - sosteniamo con convinzione ogni iniziativa culturale che nasce tra i cittadini di ogni età e in particolare tra i giovani. Salutiamo con interesse e simpatia la rassegna culturale “Parole tra le Mura” proposta dall’Associazione culturale GRUMō anche perché sostenuta dal finanziamento del Bando alle Ciance dei nostri Comuni del circondario».

Grumō è una neonata associazione culturale composta da giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni e nasce come proseguimento di quello che è stata Humus di Valeggio sul Mincio, associazione che aveva sede nella storica Villa Zamboni. L’associazione si propone di promuovere la cultura in tutte le sue espressioni, siano esse musicali, figurative, letterarie, teatrali, organizzando manifestazioni culturali e ricreative tra cui concerti, incontri e dibattiti con artisti, performance teatrali, mostre, reading e proiezioni di film.